Questo sito contribuisce alla audience di

Jean Bodel

troviero francese della regione di Arras (m. ca. 1210). Artista versatile, tentò vari generi letterari: il fabliau (ne compose ca. 8, tra i quali Brumain, la vache au prestre), la canzone di gesta (La Chansons des Saisnes, di tradizione carolingia), la lirica, cui appartiene un originale e vigoroso Congé, scritto nel 1202. Ma nel teatro soprattutto diede l'esatta misura dei suoi mezzi espressivi, portando, con il Jeu de Saint-Nicolas, il genere drammatico dei “miracoli” nel dominio dell'arte.

Media


Non sono presenti media correlati