Questo sito contribuisce alla audience di

Jean Santeuil

romanzo incompiuto dello scrittore francese Marcel Proust, pubblicato postumo nel 1952, in 3 volumi. Il libro, ritrovato fra le carte dell'autore da Bernard de Fallois, contiene motivi e atteggiamenti della futura grande opera Alla ricerca del tempo perduto, ma è da considerare come un'esperienza autonoma. Il romanzo si apre con l'incontro fra due giovani e uno scrittore che lascia un manoscritto intorno alle vicende di Jean Santeuil e che essi pubblicano. Il protagonista Jean prima ha passione per sua madre e amore per una giovinetta, Maria Kossicheff (anticipazione di Gilberte Swann). Col passare degli anni si affeziona al proprio professore di filosofia; entra in società, discute con altri sull'affaire Dreyfus e ancora cede alle illusioni del proprio cuore; ama la musica, medita sulla morte, descrive gli ambienti attraverso cui passa e già fa sentire il fascino delle segrete “corrispondenze” delle cose, parte fondamentale di Alla ricerca del tempo perduto.

Media


Non sono presenti media correlati