Questo sito contribuisce alla audience di

Karaosmanoğlu, Yakup Kadri

scrittore e uomo politico turco (Il Cairo 1889-Ankara 1974). Giornalista, aderì al movimento nazionalistico di Muṣṭafā Kemāl (K. Atatürk) in Anatolia; divenne poi deputato (1924-34) e più tardi rappresentante diplomatico a Tirana, Teheran, Berna e Praga. Deve la sua notorietà di scrittore a una serie di romanzi nei quali ha analizzato l'evoluzione della società turca negli ultimi cent'anni di storia: tra i migliori, Villa d'affittare (1922), Terra ingrata (1932). Dei numerosi saggi, si ricorda in particolare la monografia su Atatürk (1946).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti