Questo sito contribuisce alla audience di

Kent

contea non metropolitana (Non-metropolitan County) del Regno Unito in Gran Bretagna, situata in Inghilterra nella regione South East, 3544 km², 1.348.800 ab. (stima 2003), 381 ab./km². È composta dai distretti di Ashford, Canterbury, Dartford, Dover, Gravesham, Maidstone, Sevenoaks, Shepway, Swale, Thanet, Tonbridge and Malling, Tunbridge Wells. Capoluogo amministrativo è Maidstone. Si affaccia all'estuario del Tamigi a N, allo stretto di Dover a E e alla Manica a S; ha coste in prevalenza basse e pianeggianti, tranne a E, in corrispondenza delle imponenti bianche scogliere a falesia sullo stretto di Dover. Le alture collinari dei North Downs attraversano la regione, cedendo a S alla distesa dolcemente ondulata di Weald; numerosi sono i corsi d'acqua, tra cui i fiumi Medway, Stour e Darent. Principali risorse economiche sono l'agricoltura, l'allevamento del bestiame, la pesca e lo sfruttamento del sottosuolo; l'industria è ubicata nelle città di Maidstone, Gillingham, Rochester, Chatham, Gravesend e Margate. Turismo. § Il regno di Kent fu fondato, secondo la tradizione, da Hengist e da Horsa, che con i loro seguaci, gli Juti, arrivarono nel territorio attorno al 449 come foederati. Il più importante re fu Etelberto (m. 616), convertito al cristianesimo da una missione romana e riconosciuto signore del sud col titolo di Bretwalda. Nel 686 il Wessex invase il Kent, ma non poté conservarlo. Non sono noti nomi di altri re e la dinastia originale terminò subito dopo la prima metà del sec. VIII. Da allora all'825 il Kent riconobbe la supremazia della Mercia. In quell'anno gli abitanti si sottomisero a Etelvulfo, figlio di Egberto, re del Wessex, e il Kent divenne così una contea di quest'ultimo.

Media


Non sono presenti media correlati