Questo sito contribuisce alla audience di

Kooning, Willem de-

pittore statunitense di origine olandese (Rotterdam 1904-New York 1997). Dopo aver frequentato i corsi serali della Scuola di Belle Arti di Rotterdam, si recò a lavorare e a studiare ad Anversa e a Bruxelles, dove si realizzò il suo incontro con l'espressionismo belga, nell'ambito del quale maturarono le sue esperienze, sia quelle più immediate volte al realismo, sia quelle successive, sensibili alla poetica dell'astrattismo, di cui l'artista è divenuto uno dei più significativi rappresentanti proprio in quella tendenza che ha dato alla pittura americana una delle sue stagioni più rigogliose, cioè “l'espressionismo astratto”. Determinante fu in questo senso l'incontro di Kooning con A. Gorky nel 1928, due anni dopo il suo trasferimento negli Stati Uniti, quando ancora il pittore olandese perseguiva una visione radicata al riscontro realista. Nel corso degli anni Quaranta ogni connotazione della forma fu superata dalla ricerca nel campo non-figurativo, dove l'impulso creativo trova modo di manifestarsi nella violenza stessa del gesto. Nel viluppo caotico di linee che tendono a smarrire ogni definizione della struttura, l'artista sembra ricercare punti fermi, equilibri di rapporti, armonie di ritmo, delle costanti, cioè, attraverso le quali recuperare la forma e identificarne i nuovi valori. A questa visione carica di contraddizioni appartiene la serie diversa delle immagini femminili degli anni Cinquanta e Sessanta, di drammatica e crudele realtà, tema costante dell'artista. Nel 1994 il Metropolitan Museum di New York gli ha dedicato un'ampia retrospettiva. La morte ha colto l'artista nel suo studio di Long Island, circa due mesi dopo l'inaugurazione dell'esposizione Objects of Desire, organizzata dal Museum of Modern Art di New York. La mostra ha proposto al pubblico una quarantina di quadri, realizzati fra il 1981 e il 1987, nella maggior parte dei casi mai esposti in precedenza e attraverso i quali si è potuta cogliere l'energia che aveva animato il lavoro di Kooning fino a quando ha potuto dedicarvisi. Il nome di Kooning è legato anche a molti clamorosi successi commerciali, tra i quali ricordiamo le vendite all'asta di Interchange (1955) e di una Woman (1949), battuti, il primo nel 1989 e il secondo nel 1996, rispettivamente per 20,6 e 15,6 milioni di dollari.

Media


Non sono presenti media correlati