Questo sito contribuisce alla audience di

Koryŏ (regno)

antico regno coreano e nome della dinastia che regnò dal 918 al 1392. La dinastia fu fondata da Wang Kŏn (878-943) che, vincitore sul regno di Silla, riuscì a unificare tutta la parte centromeridionale del Paese. § L'arte coreana dei sec. X-XIV quale si manifestò durante il periodo Koryŏ assunse lineamenti decisamente meno rilevanti, se confrontati con quelli che caratterizzarono la fioritura artistica del grande periodo Silla, anche se volti ad affermare espressioni più propriamente indigene. Lo sviluppo e il perfezionarsi di particolari tecniche della ceramica (soprattutto la produzione dei famosi céladon Koryŏ) e della lavorazione artistica dei metalli e della lacca confermano questa tendenza. Per impulso del buddhismo intensa fu l'attività architettonica nella costruzione di pagode e monasteri (secondo gli stili chusimp'o e tap'o, che distinguono differenti sistemi di mensole), al cui abbellimento concorsero le arti della scultura e della pittura. Delle costruzioni lignee pervenuteci si ricorda, nel monastero di Pusok-sa, la “Sala della vita eterna” (Muryangsu-jon) e la “Sala del Fondatore” (Chosa-dang), dove sussistono pitture parietali e opere di scultura (statua di Āmitabha del sec. XII).

Media


Non sono presenti media correlati