Questo sito contribuisce alla audience di

Lèpanto, battàglia di-

scontro tra la flotta della Lega degli Stati cristiani nelle acque di Lepanto, il 7 ottobre 1571, con la flotta turca che deteneva il predominio del mare. I cristiani, agli ordini di don Giovanni d'Austria, disponevano di 209 galee, di 6 galeazze e di 24 navi a vela, mentre i Turchi, guidati da Mehemet ʽAli Pascià, schieravano 222 galee e 60 galeotte. Durante l'attacco turco l'ala destra cristiana, comandata da Gianandrea Doria, si scostò dallo schieramento alleato, il quale sostenne per alcune ore l'impatto con il nemico. La battaglia, frazionata in mischie violente e in miriadi di episodi, si concluse con la netta vittoria dei cristiani. Migliaia furono i morti, tra i quali lo stesso ʽAli Pascià e Agostino Barbarigo, comandante dell'ala sinistra della Lega, e un centinaio le galee complessivamente affondate. La disfatta della flotta turca segnò la battuta d'arresto dell'espansione ottomana in Occidente .

Media


Non sono presenti media correlati