Questo sito contribuisce alla audience di

Lenormand, Henry-René

autore teatrale francese (Parigi 1882-1951). Rappresentato da registi come Baty, Gémier e soprattutto Pitoëff, fu tra gli autori più significativi del teatro francese fra le due guerre. Si dedicò a sottili esplorazioni della psiche, che mostrano evidenti legami sia con la dottrina di Freud sia con la produzione di Pirandello (problema della scomposizione della personalità). In alcuni suoi drammi riveste un'importanza particolare l'ambientazione esotica, in altri l'elemento occultistico. Meritano di essere ricordati: Le temps est un songe (1919; Il tempo è un sogno), Les ratés (1920; I falliti), L'homme et ses fantômes (1924; L'uomo e i suoi fantasmi), La folle du ciel (1937). Importanti sono i due volumi di Confessions d'un auteur dramatique (1949-52; Confessioni di un autore drammatico).

Media


Non sono presenti media correlati