Questo sito contribuisce alla audience di

Leopold, Carl Gustaf

poeta e filosofo svedese (Linköping 1756-Stoccolma 1829). Formatosi sul pensiero etico inglese della sua epoca, avversò la penetrazione del kantismo in Svezia, professò lo scetticismo di Hume, da lui applicato a tutti i campi del sapere, e negò la possibilità di qualunque metafisica o di un'etica oggettiva, cui sostituì una morale soggettiva del sentimento. Come poeta, seguì il gusto classicheggiante di importazione francese, tipico dell'epoca di Gustavo III, di cui fu apprezzato collaboratore. Nella sua produzione, accanto a Odi d'amore (1785), poesie d'occasione, didattiche, moralistiche, si fanno notare i poemetti satirici La bella orante (1793) ed Egle e Annette (1800).

Media


Non sono presenti media correlati