Questo sito contribuisce alla audience di

Lvov, Nikolaj Aleksandrovič

architetto e ingegnere russo (1751-1803). La sua opera si colloca all'interno del vasto movimento classicista sviluppatosi in Russia nell'ultimo Settecento. Ammiratore del Palladio, ne tradusse i quattro libri sull'architettura, sostenendo la necessità di acquisire la tradizione classica, pur ispirandosi ai temi nazionali. Studioso dei modi di trasformazione del territorio e sostenitore di nuove tecniche edilizie, scrisse anche un trattato sugli impianti di riscaldamento e di ventilazione. Fra le sue opere architettoniche, la cattedrale di S. Giuseppe a Mogilëv (1780-98) e, a Pietroburgo, il portale Nevskij della fortezza dei SS. Pietro e Paolo (1780-87) e l'edificio delle poste (1782-88). Interessante è anche un suo progetto per la ristrutturazione del palazzo del Cremlino (1797).

Media


Non sono presenti media correlati