Questo sito contribuisce alla audience di

Mónte Vidón Combatte

comune in provincia di Fermo, 393 m s.m., 10,91 km², 511 ab. (montevidonesi), patrono: san Biagio (3 febbraio).

Centro su una dorsale della valle del fiume Aso. Feudo dell'abbazia di Farfa e poi del vescovo di Fermo, passò al comune della stessa città nel sec. XIII, seguendone da allora le vicende storiche. § Il paese conserva gran parte delle mura (sec. XIV-XV), con una porta a doppio fornice e il castello; notevole il palazzo Pelagallo di origine trecentesca. A San Procolo sorge la chiesetta omonima, che conserva affreschi di scuola umbro-marchigiana del Quattrocento e parte di un polittico quattrocentesco. § L'agricoltura produce cereali, olive, frutta e ortaggi.