Questo sito contribuisce alla audience di

Móra, Ferenc

narratore, giornalista e archeologo ungherese (Kiskunfélegyháza 1879-Szeged 1934). Redattore e poi direttore del quotidiano Szegedi Napló, notissimo come romanziere per la gioventù, compilò anche tre libri di lettura per le scuole elementari. Le sue opere più popolari sono gli elzeviri in elogio della vita rurale Georgikon (1925), il romanzo Canto sui campi del grano (1927), il romanzo storico Il sarcofago d'oro (1932), ambientato nell'epoca delle persecuzioni dei cristiani nell'Impero romano.

Collegamenti