Questo sito contribuisce alla audience di

Mai, Àngelo

cardinale e paleografo (Schilpario, Bergamo, 1782-Albano 1854). Entrò nella Compagnia di Gesù nel 1799 e, fattosi un nome come paleografo, fu chiamato prima alla Biblioteca Ambrosiana di Milano come custode (1813) e poi alla Biblioteca Vaticana come prefetto (1819). Scoprì nei palinsesti di queste biblioteche numerosi scritti inediti dell'antichità classica e cristiana. Venne fatto cardinale nel 1838. La canzone Ad Angelo Mai di Leopardi fu composta per il ritrovamento del testo del De Republica di Cicerone.

Media


Non sono presenti media correlati