Questo sito contribuisce alla audience di

Malatèsta, Adeodato

pittore e scultore italiano (Modena 1806-1891). Compì la propria educazione artistica a Venezia, dove si dedicò allo studio degli antichi, e a Roma, dove strinse amicizia col nazarenoF. Overbeck. Nel 1839 rientrò a Modena e fu nominato direttore dell'Accademia delle Belle Arti. Il suo stile appare improntato ai modi della pittura purista, con qualche influenza romantica soprattutto nei ritratti (La figlia di Ciro Menotti, Roma, Galleria Nazionale d'Arte Moderna); più retorici i dipinti di soggetto religioso e storico, che seppe però vivacizzare con un accentuato colorismo. Alla sua attività di scultore si deve il monumento a L. A. Muratori (1853) a Modena.

Media


Non sono presenti media correlati