Questo sito contribuisce alla audience di

Mara (Sassari)

comune in provincia di Sassari (59 km), 257 m s.m., 18,88 km², 808 ab. (maresi), patrono: san Giovanni Battista (24 giugno).

Centro del Logudorosudoccidentale, situato alla sinistra del rio Mulinu, affluente di sinistra del fiume Temo. Sorto nel sec. XIV nei pressi del castello di Bonu Ighinu, fondato dai Doria nel sec. XIII e ceduto agli Arborensi nel 1339, fu conquistato nel 1436 dagli Aragonesi che, nello stesso anno, lo concessero in feudo a Pietro Ferrer. Possesso di diversi signori sotto la dominazione spagnola e poi piemontese, passò infine agli Amat che lo tennero fino all'abolizione dei feudi (1839).La parrocchiale di San Giovanni Battista, con facciata settecentesca e campanile a pianta ottagonale, custodisce un altare maggiore ligneo barocco.§ L'economia si basa sull'agricoltura, con coltivazioni di ortaggi e olivi, sull'allevamento ovino e caprino e sull'attività di aziende dei materiali da costruzione.§ Nei dintorni sono le grotte Sa Ucca 'e su Tintirriolu (“la bocca del pipistrello”) e Filiestru, che hanno restituito molto materiale archeologico risalente al VI-I millennio a. C. Nella stessa zona sono gli scarsi resti del castello di Bonu Ighinu e il santuario di Nostra Signora di Bonu Ighinu, con facciata settecentesca, dove ogni anno, la terza domenica di settembre, ha luogo una festa campestre.

Media


Non sono presenti media correlati