Questo sito contribuisce alla audience di

Marciano

(latino Marciānus). Imperatore romano d'Oriente (391-457). Di origine trace, succedette nel 450 a Teodosio II, di cui aveva sposato la sorella Pulcheria. Convocò il IV Concilio ecumenico di Calcedonia (451), che formulò il dogma delle due nature di Cristo e condannò sia il nestorianesimo sia il monofisismo, riconciliando le Chiese di Roma e di Costantinopoli e riconoscendo il primato al pontefice romano (allora Leone I). Si adoprò per tenere a freno i barbari entro e fuori dei confini e rifiutò il tributo richiestogli da Attila.

Media


Non sono presenti media correlati