Questo sito contribuisce alla audience di

Mardžanov, Konstantin Aleksandrovič

(Kote Mardžanišvili). Regista teatrale e cinematografico russo-georgiano (Kvareli, Georgia, 1873-Mosca 1933). Compì esperienze in provincia, allestendo (1900-11) numerose opere del repertorio simbolista e naturalista. Nel 1913 fondò a Mosca il Teatro Libero, tentativo coraggioso, anche se di breve durata, di un “teatro sintetico”, che, rivoluzionando gli schemi tradizionali, impiegava attori capaci di recitare, cantare, danzare, secondo la linea poi sviluppata da Tairov, e che meglio poté realizzare a Pietrogrado nell'azione di massa Verso una Comune universale (1920; con 4000 comparse) e in altri numerosi spettacoli. Regista prestigioso di lavori drammatici e opere liriche, si dedicò per qualche anno anche al cinema.

Media


Non sono presenti media correlati