Questo sito contribuisce alla audience di

Mazza, Àngelo

letterato italiano (Parma 1741-1817). Allievo di L. Spallanzani a Reggio nell'Emilia e di M. Cesarotti a Padova, insegnò letterature greche allo Studio di Parma. Esponente del passaggio dal gusto arcadico a quello neoclassico, pose al centro della sua lirica (Poesie, 1794) il motivo dell'armonia, indulgendo a sonore ed enfatiche declamazioni ma distinguendosi per una concettosa e ardita tensione poetica. Mazza è noto anche per le sue traduzioni dall'inglese (Akenside, Thomson, Parnell, Gray, Pope, Dryden).

Media


Non sono presenti media correlati