Questo sito contribuisce alla audience di

Mirát, Mítsos

nome d'arte dell'attore teatrale e capocomico greco Dimitrios Muratis (Smirne 1878-Atene 1964). Attivo dal 1901 (esordio nella compagnia di Dimitrios Cotopuli), dopo varie prestazioni, dal 1907 al 1930 (dal 1915 come primattore e direttore) agì nella compagnia di Marica Cotopuli, quindi con proprie formazioni, distinguendosi fra i maggiori attori greci in un repertorio che passò dal genere brillante e boulevardier ai personaggi shakespeariani e infine a testi contemporanei. Ebbe in moglie le attrici Kiveli e poi Chrisula Cotopuli, sorella di Marica. Pubblicò le sue memorie in La mia vita (1938) e Mirát e io (1950). § Il figlio Dimitrios (Atene 1909), anch'egli attore (dal 1924), si formò a Vienna (con Max Reinhardt) e a Berlino e affrontò testi di ogni genere, soprattutto nella compagnia della zia Marica Cotopuli. Dal 1950 passò anche alla regia (Macbeth, 1955, con Melina Mercouri).Nel 1957 ha fondato un proprio gruppo teatrale con la moglie. È stato anche studioso di lingua latina e autore di una biografia critica di Bertolt Brecht.