Questo sito contribuisce alla audience di

Mirko

nome con cui è noto lo scultore Mirko Basaldella (Udine 1910-Cambridge, Massachusetts, 1969). Fratello del pittore Afro e dello scultore Dino, compì studi a Venezia, Firenze e Monza; fu accanto ad Arturo Martini dal 1932 al 1934, a Milano, esordendo poi a Roma nel 1935. Un viaggio a Parigi nel 1937 e l'incontro con le manifestazioni più vive della scultura internazionale lo liberarono dai sedimenti martiniani, determinando nuovi interessi nella sua ricerca, che l'artista portò a maturazione nei primi anni del dopoguerra, quando mostrò di superare l'esperienza cubista per una concezione più libera, astratta, della forma. In coinvolgimenti di rapporto e di sintesi tra forma e spazio, la scultura di Mirko ha la sua migliore espressione nei cancelli delle Fosse Ardeatine a Roma (1950), esempio fecondo per tutte le esperienze future, fino a quelle della plastica informale. Coerente alla sua linea di ricerca, Mirko ha operato nel vivo della problematica estetica del suo tempo, attivo nel campo della grafica, della pittura e in quello sperimentale delle ricerche visive.