Questo sito contribuisce alla audience di

Monastièr di Treviso

comune in provincia di Treviso (15 km), 5 m s.m., 25,43 km², 3554 ab. (monastieresi), patrono: san Valentino (14 febbraio).

Centro esteso nella pianura tra i fiumi Sile e Piave; sede comunale è Fornaci. I benedettini che l'ebbero dal 958 per dono dell'imperatore Ottone I, vi costruirono l'abbazia di Santa Maria del Pero. Quest'ultima, contesa nel sec. XIII dai trevigiani al patriarca di Aquileia, raggiunse il massimo splendore nel Quattrocento; successivamente decadde e venne trasformata da Venezia in commenda (1499). Fu soppressa da Napoleone nel 1810. Dell'abbazia restano i chiostri e un campanile quattrocentesco. Settecentesche sono le ville Albrizzi e Ninni.§ L'agricoltura produce cereali, barbabietole da zucchero, ortaggi e frutta; si pratica l'allevamento bovino. L'industria opera nei settori meccanico, conciario, del mobile, dei minerali, dell'abbigliamento, dei materiali da costruzione e della lavorazione dei metalli.

Media


Non sono presenti media correlati