Questo sito contribuisce alla audience di

Montemilóne

comune in provincia di Potenza (93 km), 320 m s.m., 113,40 km², 2000 ab. (montemilonesi), patrono: Madonna del Bosco (prima domenica di agosto).

Centro situato nelle Murgesettentrionali. Le prime notizie risalgono al 983 e nel sec. XI fu sede vescovile. In epoca normanna fu feudo dei Del Guasto e, sotto gli Svevi, appartenne alla Contea di Gravina; per aver partecipato all'insurrezione ghibellina (1268) venne distrutto da Ruggero Sanseverino. In seguito fu possesso di vari signori, tra i quali gli Orsini del Balzo, il cardinale Ascanio Visconti e i Tuttavilla di Calabritto. § La chiesa di Santo Stefano conserva una statua lignea policroma della Madonna in trono col Bambino (sec. XIII). La statua proviene dal santuario della Madonna del Bosco (sec. XII, ma molto rimaneggiata), situato nei pressi del paese e frequentata meta di pellegrinaggio. § L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, olive, ortaggi e frutta) e sull'allevamento bovino e ovino.