Questo sito contribuisce alla audience di

Montepulciano

Guarda l'indice

comune in provincia di Siena (66 km), 605 m s.m., 165,58 km² , 13.883 ab. (poliziani), patrono: sant’ Agnese (1° maggio) e Decollazione di san Giovanni Battista (29 agosto).

Generalità

Cittadina situata sulla sommità di un colle fra la val di Chiana e la valle del fiume Orcia. È sede vescovile.

Storia

Abitata in epoca etrusca e ricordata con il nome di Castello Politiano nel 715, all'inizio del sec. XIII, già contesa tra Siena e Arezzo, si legò a Firenze da cui ebbe riconosciuta l'indipendenza nel 1208. Nel Duecento fu più volte conquistata da Siena e nel Trecento subì la signoria dei del Pecora, che la governarono fino alla sottomissione a Firenze (1390), interrotta solo negli anni dell'esilio dei Medici (1495-1511). Sede vescovile dal 1561, alla morte di Ferdinando I (1609) la cittadina andò in eredità alla vedova Cristina di Lorena, tornando sotto il dominio diretto dei granduchi nel 1636.

Arte

L'abitato è caratterizzato dall'impianto urbanistico medievale, con le sue mura (bastionate e fortificate nel sec. XVI su disegno di Antonio da Sangallo il Giovane) e architetture pressoché intatte. Di impronta gotica sono la chiesa di Santa Maria dei Servi, con l'interno barocco opera di Andrea Pozzo; la chiesa di Sant'Agnese, anch'essa con interno barocco e portale originario nella facciata moderna; il Palazzo Civico; il Palazzo della Pretura. Tre-quattrocentesco è il palazzo del Poliziano. Una grande fioritura artistica si ebbe nel Rinascimento con l'opera di Michelozzo, cui si deve la chiesa di Sant'Agostino, e di Antonio da Sangallo il Vecchio, autore del progetto delle fortificazioni, dei palazzi Tarugi, Cocconi, Cervini e Contucci e della chiesa di San Biagio, a pianta centrale con alta cupola e adiacente canonica. Sono attribuiti al Vignola il palazzo Avignonesi e il palazzo Gagnoni-Grugni. Tardorinascimentali sono anche il duomo, maestosa costruzione ricca di opere d'arte, e il portico che precede la chiesa di Santa Maria delle Grazie, entrambi opera di Ippolito Scalza. L'arte barocca, oltre che nelle decorazioni interne, si espresse in alcuni edifici sacri, tra cui la chiesa del Gesù.

Economia

Importante centro viticolo (produce il vino nobile, molto pregiato), il comparto agricolo è attivo anche nelle coltivazioni ortofrutticole e del tabacco; sviluppati l'allevamento bovino, suino, avicolo e l'apicoltura. L'industria opera nei settori edile, caseario, delle materie plastiche, dei laterizi, ceramico, del mobile ed estrattivo. Sviluppato il turismo.

Curiosità

Sede di numerose manifestazioni a carattere culturale, è dal 1976 sede di un rinomato festival musicale, il Cantiere Internazionale d'Arte; in estate vi si svolge il palio detto “Bravio delle botti”. Vi nacque il letterato e umanista Angelo Poliziano (1454-1494). Michael Hoffman vi girò il film Sogno di una notte di mezza estate (1999).