Questo sito contribuisce alla audience di

Morrison, Jasper

designer inglese (Londra 1959). Dopo la laurea si specializza al Royal College of Art. Nel 1986 apre il suo studio a Londra e, nel 1987, é invitato a Documenta 8 di Kassel. Egli definisce "utilism" il suo approccio al : progettare forme semplici, minimali, che durino, siano funzionali e valorizzino i materiali utilizzati. I suoi oggetti sono infatti spesso ispirati a forme d'uso tradizionali interpretate con nuove tecnologie, rispettando l'imperativo del Bauhaus secondo cui la forma deve seguire la funzione. Ha disegnato le sedie per il convento de La Tourette di Le Corbusier e gli arredi per la Tate Gallery di Londra. Collabora con Alessi, Alias, Flos, Magis, Rosenthal, Sony, Rowenta, Olivetti per cui ha disegnato nel 2005 “Linea”, stampanti wi-fi dalla forma essenziale e caratterizzate dal colore nero con inserti “rosso Olivetti”. Nel 2006 organizza insieme al designer giapponese Naoto Fukasawa, la mostra “Super Normal" per la quale ha selezionato 204 oggetti comuni, di uso quotidiano, la cui genesi è del tutto anonima e che diventano il manifesto per un tipo di design destinato a durare nel tempo.