Questo sito contribuisce alla audience di

Mugnano del Cardinale

comune in provincia di Avellino (20 km), 250 m s.m., 12,14 km², 4910 ab. (mugnanesi), patrono: san Biagio (3 febbraio).

Centro posto al margine sudorientale della conca di Baiano. Fondato intorno al Mille sulle rovine dell'antica Litto, fece parte della Baronia di Avella, di cui seguì le sorti fino al 1312, quando venne concesso all'abbazia di Montevergine. Da questa passò nel 1567 alla Santa Casa dell'Annunziata di Napoli, rimanendo feudo ecclesiastico per circa tre secoli. Fu danneggiato dal terremoto del 1980. § L'imponente palazzo della Foresteria o “del Cardinale” (da cui derivò l'aggiunta al nome originario di Mugnano) fu costruito alla fine del sec. XV dal cardinale Giovanni d'Aragona. In posizione elevata è il santuario di Santa Filomena (1805), la cui facciata è stretta tra due campanili. § L'agricoltura produce ciliegie e soprattutto nocciole. La piccola industria opera nel settore alimentare (insaccati e latticini). § La seconda domenica di agosto si svolge la Festa di Santa Filomena: i fedeli, riuniti in “compagnie”, si recano scalzi al santuario, battendo ritmicamente i piedi, e salgono in ginocchio la scalinata di accesso alla chiesa in segno di penitenza.