Questo sito contribuisce alla audience di

Nagara

stile architettonico dell'India settentrionale. I templi della prima architettura Nagara sono caratterizzati dalla forma cubica del santuario e dall'alta torre curvilinea (śikhara) che sormonta la cella (garbha-griha). Più tardi, nel sec. X, all'edificio del śikhara fu aggiunto un altro corpo, a pianta quadrata, la sala di riunione (jagamohan), l'equivalente del mandapa nei templi dell'India meridionale. Dal sec. XI, per raccordare in unitario complesso i due edifici della cella e della sala di riunione furono aggiunti due nuovi corpi, che precedevano l'accesso alla sala di riunione: il natmandir (sala delle danze) e il boghmandir (sala delle offerte), come appare nei santuari di Bhubaneswar (Orissa) e a Khajuraho. Nel corso dei secoli la torre śikhara rastremata verso l'alto si arricchì con la moltiplicazione dei coronamenti e con una sempre più intensa articolazione dei rathā (aggetti a forma di pilastro), fino all'adozione del tipo di śikhara strutturato da elementi imitanti in scala ridotta la sua forma. Più tardi lo stile Nagara sviluppò nuove soluzioni, specie nell'incontro con elementi dello stile Vasara (Dravida).

Media


Non sono presenti media correlati