Questo sito contribuisce alla audience di

New York Times

quotidiano statunitense fondato nel 1851 a New York da Henry J. Raymond, Georges Jones e Edward B. Wesley. In contrasto sia con i giornali “a effetto” (Sun e New York Herald), sia con il polemico e moralistico rigore del New York Tribune, si presentò subito come il quotidiano basato sulla completezza e sull'obiettività delle informazioni. Spesso in polemica col potere presidenziale, affiancò generalmente la Casa Bianca nei momenti difficili. Dopo la seconda guerra mondialeTruman, Eisenhower e Foster Dulles vi trovarono incoraggiamento a proseguire la guerra fredda e a diffidare dalle prospettive distensive. Con gli anni Sessanta e l'inizio della distensione il New York Times recuperò nuovamente il senso della polemica col potere, specie a proposito del conflitto vietnamita. La sua edizione internazionale, teletrasmessa a Parigi da New York dal 1960, si è fusa nel 1967 con quella del New York Herald Tribune dando vita al quotidianoInternational Herald Tribune, che fino al 2002 era anche espressione del Washington Post. Nel 2010 ha stipulato un contratto di esclusiva con la Apple per la diffusione del giornale in formato elettronico sul lettore iPad.