Questo sito contribuisce alla audience di

Nicòmaco, Flaviano Vìrio

(latino Viríus Nicomăchus Flaviānus), scrittore latino (ca. 334-394). Ebbe importanti funzioni politiche sotto gli imperatori Graziano e Teodosio, ma nel 393-394 seguì l'usurpatore Eugenio che come lui aspirava alla restaurazione del paganesimo e si uccise in seguito alla sconfitta e alla morte di Eugenio nella battaglia sul Frigido (6 settembre). Ebbe gran fama di letterato grazie ad alcune opere tra cui degli Annales (ora perduti) che si ritiene siano stati utilizzati da Ammiano Marcellino e dagli Scriptores Historiae Augustae.

Media


Non sono presenti media correlati