Questo sito contribuisce alla audience di

Nordau, Max

pseudonimo dello scrittore austriaco M. Simon Südfeld (Budapest 1849-Parigi 1923). Visse a Parigi dal 1880 alla morte. Ebreo, fu uno dei fondatori del sionismo, in cui svolse un ruolo di primo piano fino al 1911, allorché, affermatosi un nuovo indirizzo politico, passò all'opposizione. In una serie di saggi, romanzi, drammi, esercita un'acuta critica sociale dal punto di vista del socialismo positivistico. Ricordiamo il romanzo Die Krankheit des Jahrhunderts (1888; La malattia del secolo), i saggi Die konventionellen Lügen der Kulturmenschheit (1883; Le menzogne convenzionali della nostra civiltà) ed Entartung (1892-93; Degenerazione), che ebbero una notevole diffusione.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti