Questo sito contribuisce alla audience di

Olson, Charles

poeta e critico statunitense (Worchester, Massachusetts, 1910-Cornell, New York, 1970). Si dedicò all'insegnamento e alla critica letteraria, facendosi conoscere con un pregevole saggio sul Moby Dick di Melville, Call Me Ishmael (1947; Chiamatemi Ishmael). Ebbe un certo seguito presso un gruppo di poeti degli anni Cinquanta del sec. XX, tra cui Allen Ginsberg, per le teorie espresse sulla poesia moderna in Projective Verse (1950; ed. ampliata, 1959; Verso proiettivo) e per i suoi versi raccolti in Maximus Poems (1953-60-68; Maximus: Poesie) e The Distances (1960; Le lontananze).

Media


Non sono presenti media correlati