Questo sito contribuisce alla audience di

Oppenheim, Meret

pittrice tedesca (Berlino 1913-Basilea 1985). Iniziò la sua attività artistica nel campo del collage; nel 1932 soggiornò a Parigi, dove ebbe interessanti contatti con Giacometti e col gruppo dei surrealisti. Con una serie di “oggetti” surrealisti partecipò nel 1936 alla Mostra da Ratton (Parigi), realizzando nello stesso anno la stupefacente “tazza di pelo” (Feltasse, New York, Museum of Modern Art). Tra le sue creazioni, rimane famoso il Festin del 1959 in cui veniva servito un banchetto su un corpo nudo di donna; l'allestimento anticipò quelle manifestazioni artistiche divenute poi popolari col termine di happening. Tra i suoi “oggetti” si ricordano La mia bambina (Stoccolma, Moderna Museet), L'animale domestico (1970, coll. dell'autrice).

Media

Meret Oppenheim