Questo sito contribuisce alla audience di

Orsara Bòrmida

comune in provincia di Alessandria (30 km), 220 m s.m., 5,14 km², 417 ab. (orsaresi), patrono: san Martino (11 novembre).

Centro dell'Alto Monferrato, posto sullo sprone di un contrafforte collinare dominante la Bormida di Spigno. Nel 1155 fu tra i possedimenti dei vescovi di Acqui, come risulta da una conferma papale. Feudo dei Malaspina, in seguito fu del conte Giambattista Lodrone, dal quale passò ai Ferraris di Rivalta.§ Il castello duecentesco, situato a dominio del paese, fu trasformato in residenza signorile nel sec. XVIII: della costruzione originaria rimane soltanto una torre: conserva arredi, quadri e la biblioteca dell'epoca. Tracce romaniche sono nella chiesa dell'Annunziata (parti del campanile e dell'abside) e nella parrocchiale di San Martino. La chiesa di San Sebastiano fu costruita in stile neoromanico alla fine del sec. XIX.§ L'economia si basa sulla coltivazione dei cereali e della vite, che alimenta la produzione di vini DOC (dolcetto d'Acqui, barbera del Monferrato, brachetto); discreto il movimento turistico nei mesi estivi.

Media


Non sono presenti media correlati