Questo sito contribuisce alla audience di

Pòna, Francésco

scrittore italiano (Verona 1594-ca. 1652). Medico di professione, svolse un'intensa attività di poligrafo, scrivendo commedie (Parthenio, 1627), tragedie (Cleopatra, 1635), opere storiche (La Messalina, 1625; Il gran contagio di Verona nel 1630, 1631) e traducendo le Metamorfosi di Ovidio e l'Argenis di J. Barclay. È noto soprattutto come narratore concettoso e bizzarro, tra i più significativi esponenti della prosa barocca. Tra le sue opere narrative: La lucerna (1626), raccolta di novelle licenziose e tragiche; La galleria delle donne celebri (1633), dove si racconta la vita di quattro donne lascive, quattro caste e quattro sante; L'antilucerna (1648), ritrattazione della compiaciuta sensualità delle opere precedenti.

Media


Non sono presenti media correlati