Questo sito contribuisce alla audience di

Paése

comune in provincia di Treviso (7 km), 32 m s.m., 38 km², 18.407 ab. (paesani), patrono: san Martino (11 novembre).

Centro nella pianura alla sinistra del fiume Sile. La sua storia è legata alle vicende di Treviso, con cui si diede definitivamente a Venezia nel 1389. § Numerose sono le residenze signorili sparse nel territorio. All'inizio dell'abitato si trova l'ottocentesca villa Quaglia, con barchesse e ampio parco. Interessanti la cinquecentesca casa Rossa e la villa Pellegrini, del 1788, con sale adorne di stucchi policromi, giardino e parco. In località Postioma si trova la villa Labia (inizio sec. XVIII). § Sviluppata l'industria, che opera prevalentemente nei settori metalmeccanico, elettrotecnico, tessile, della lavorazione dei materiali lapidei, dell'abbigliamento, del legno e dei materiali da costruzione. L'agricoltura produce cereali e foraggi; si pratica l'allevamento bovino ed equino.