Questo sito contribuisce alla audience di

Parzanése, Piètro Pàolo

poeta italiano (Ariano di Puglia, oggi Ariano Irpino, 1809-Napoli 1852). Sacerdote, prese viva parte alle sofferenze degli umili, che esortò alla rassegnazione e alla speranza in una divina giustizia riparatrice. Di qui il carattere edificante e consolatorio dei suoi versi (Armonie italiane, 1841; Canti del Viggianese, 1846; Canti del povero, 1851), intonati a uno schietto e ingenuo realismo popolare e a un gusto oleografico e provinciale, che fa di lui il tipico “poeta del villaggio” (De Sanctis). Tradusse opere di Byron, Hugo e Lamartine.

Collegamenti