Questo sito contribuisce alla audience di

Passo di Còrvo

importante stazione preistorica situata presso Arpinova, frazione del comune di Foggia, alla base meridionale del promontorio del Gargano. Vi si trova il più grande dei villaggi trincerati del Neolitico medio della Puglia, consistente in resti di capanne che erano protette da profondi fossati semicircolari, recingenti un'area di ca. 90 ettari. Sebbene alcuni materiali di Passo di Corvo sembrino indicare un inizio dell'insediamento già alla fine del Neolitico antico (facies di Masseria La Quercia), la maggior parte delle ceramiche figuline, databili al Neolitico medio, sono raggruppabili in due aspetti: uno caratterizzato da motivi dipinti in bianco su fondo naturale o ingubbiato in rosso oppure dipinti in bianco e rosso; l'altro, più tardo, con fasce rosse o vinaccio, spesso associate con ceramiche brune levigate. Di grande importanza è il rinvenimento di alcune statuette fittili femminili.