Questo sito contribuisce alla audience di

Pau (Oristano)

comune in provincia di Oristano (46 km), 315 m s.m., 14,08 km², 353 ab. (pabesi o pavesi), patrono: san Giorgio (23 aprile).

Centro situato sulle pendici orientali del monte Arci; è compreso nel Parco Geominerario della Sardegna. Parte della curatoria di Parte Usellus, compresa nel Giudicato d'Arborea (sec. XI), dal 1410 al 1477 fu possesso dei marchesi di Oristano e successivamente dei conti di Quirra. Passato agli Osorio de la Cueva nel sec. XVIII, venne riscattato nel 1839, con l'abolizione del regime feudale. Presso il Palazzo Comunale è allestito il Museo Artistico dell'Ossidiana, il cui scopo è quello di valorizzare questo materiale, di cui la zona è ricca. § L'economia è basata sull'allevamento ovino, caprino e bovino, sull'agricoltura, che produce ortaggi e cereali, e sulle attività di sfruttamento dei boschi. È zona di villeggiatura estiva e di turismo escursionistico. § Nei dintorni sorge l'antica chiesa campestre di Santa Prisca, con portico antistante. Fuori dal paese è il bosco di Senixeddu, in passato interamente lastricato di ossidiana nera (i cui giacimenti furono sfruttati già nel VI millennio a. C.), vetro vulcanico di cui tuttora affiorano scaglie che conferiscono alla zona un fascino del tutto particolare. L'area è inoltre ricca di acque sorgive.