Questo sito contribuisce alla audience di

Pederòbba

comune in provincia di Treviso (33 km), 175 m s.m., 29,32 km², 7061 ab. (pederobbesi), patrono: santi Pietro e Paolo (29 giugno).

Centro esteso alla destra del fiume Piave; sede comunale è Onigo. Appartenente alla Marca Trevigiana dal sec. IX, il territorio nel Mille fu controllato dai vescovi di Treviso. Conquistato da Ezzelino III da Romano, passò al comune di Treviso. Fu poi feudo dei conti di Onigo e nel 1389 Venezia vi estese il suo dominio, inserendolo nella podesteria di Asolo. Tra le diverse ville signorili che si trovano nel territorio, in località Covolo di Piave è notevole la villa Paccagnella, antica costruzione rimaneggiata nel Settecento. § L'agricoltura produce uva da vino, ortaggi (in particolare fagioli), frutta, cereali e foraggi; si pratica l'allevamento bovino. Il comparto manifatturiero opera nei settori ottico, calzaturiero, tessile, della lavorazione dei metalli, dell'abbigliamento, del mobile e dei materiali da costruzione.