Questo sito contribuisce alla audience di

Peixoto, Afrânio

scrittore brasiliano (Lençóis, Bahia, 1876-Rio de Janeiro 1947). Fu un tenace difensore dei legami tra la sua patria e la madrepatria portoghese; tale preoccupazione è visibile nella qualità linguistica, assai rigorosa, del suo stile e nei molti studi che dedicò alla letteratura lusitana, specialmente a Camões. La sua prima opera creativa è una serie di eleganti poemetti in prosa di tendenza simbolista, Rosa mística (1900), cui seguirono celebri testi quali Maria Bonita (1914) e Fruta do mato (1920), con cui si inizia una peculiare galleria di “profili di donna”.

Collegamenti