Questo sito contribuisce alla audience di

Pentesilèa

Guarda l'indice

Mitologia

(greco Penthesíleia; latino Penthesilēa), una delle Amazzoni della mitologia greca, figlia del dio Ares e di Otrera. A capo di un contingente di donne guerriere era venuta a Troia e quivi trovò la morte per mano di Achille.

Teatro

All'amazzone lo scrittore tedesco H. von Kleist ha intitolato una sua tragedia (Penthesilea, pubblicata nel 1808) in giambi, senza suddivisione in atti, fondata sul conflitto amore-odio tra Pentesilea, regina delle Amazzoni, e Achille, che si conclude dopo una successione di scontri selvaggi con l'uccisione di Achille e lo scempio del suo cadavere da parte di Pentesilea, la quale, conscia della mostruosità del suo delitto, soccombe a sua volta per deliberata volontà di morire. Il conflitto kleistiano fra l'impulso del cuore e la legge giunge qui al parossismo. Goethe rifiutò il lavoro come antiteatrale, mentre la critica odierna esalta le intuizioni kleistiane sull'inconscio e sul sesso. La tragedia fu rappresentata per la prima volta in una rielaborazione di S. H. Mosenthal nel 1876 a Berlino e, nel suo testo integrale, a Monaco nel 1892. Non numerose le riprese e limitate ai Paesi di lingua tedesca.

Media


Non sono presenti media correlati