Questo sito contribuisce alla audience di

Pimónte

comune in provincia di Napoli (37 km), 406 m s.m., 12,47 km², 5884 ab. (pimontesi), patrono: san Michele Arcangelo (29 settembre).

Centro posto nella Penisola Sorrentina, alle falde orientali del monte Faito. Si formò in epoca medievale intorno a un edificio fortificato, designato come castellum apud montes. Sotto gli Angioini il territorio fu staccato dal ducato amalfitano ed eretto a feudo autonomo. Nel 1556 la comunità si oppose allo strapotere del feudatario, limitandone i diritti. Subì gravi danni nel terremoto del 1980. Nella chiesa di San Michele si conserva una Madonna col Bambino e angeli di Protasio Crivelli (1504). § Le principali risorse economiche sono l'agricoltura, che produce uva (vino penisola sorrentina DOC), olive e frutta, l'allevamento di bovini, con produzione lattiero-casearia e il turismo estivo.