Questo sito contribuisce alla audience di

Plàtaci

comune in provincia di Cosenza (104 km), 930 m s.m., 50,38 km², 920 ab. (platacesi), patrono: san Giovanni (ultima domenica di settembre).

Centro situato sul versante orientale del monte Pollino, nel cui parco nazionale è compreso. Venne popolato nel sec. XV da profughi albanesi ; fu casale di Cerchiara ed ebbe come feudatari i Pignatelli fino al 1806. § La chiesa di San Giovanni Battista (secc. XV-XVI) ha arcate a tutto sesto e una facciata con elementi rinascimentali, mentre l'interno, rimaneggiato nel sec. XVII, conserva elementi barocchi; l'affianca un campanile quattrocentesco a pianta quadrata con un originale orologio meccanico, opera di maestranze locali. § L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, ortaggi, frutta, patate) e sull'allevamento (ovini, bovini), cui si affianca l'artigianato del legno e del ferro battuto, di merletti e costumi tipici albanesi, di strumenti musicali (cornamuse).