Questo sito contribuisce alla audience di

Populorum progressio

enciclica di papa Paolo VI, pubblicata nel 1967; suo tema centrale è la denuncia dei mali sociali, che hanno alla loro base i forti squilibri nella distribuzione della ricchezza fra le varie classi sociali e fra le nazioni industrializzate e quelle del Terzo Mondo. L'analisi è condotta sulle idee madri della sociologia cattolica e non evade dal principio della collaborazione fra le varie classi, ma il richiamo a una migliore giustizia sociale è pieno di appassionato vigore come ad avvisare che la pace sociale è ormai al limite di rottura e l'imperativo del Vangelo, Quod superest, date pauperibus, ha tutta l'urgenza e la necessità di un'attuazione immediata. Abbandono quindi di ogni egoismo nazionalistico e individuale e collaborazione fra tutti i popoli e tutti gli uomini nella visione dell'interesse generale della collettività internazionale.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti