Questo sito contribuisce alla audience di

Prata di Principato Ultra

comune in provincia di Avellino (12 km), 310 m s.m., 10,78 km², 3011 ab. (pratesi), patrono: san Giacomo (25 luglio).

Centro posto nella valle del fiume Sabato. Noto dal 1134, appartenne ai Filangieri (fine sec. XIV) e ai Caracciolo (1418). Fu gravemente colpito dal terremoto del 1980.§ La basilica dell'Annunziata, tra i più bei monumenti dell'Irpinia, è di impianto moderno e fu costruita sul luogo di un'antica basilica, di cui conserva l'abside a pianta ellittica scavata nel tufo (forse sec. VII) e affrescata nel sec. XI; in una grotta accanto alla chiesa è una catacomba paleocristiana (sec. III o IV) con sarcofagi e affreschi. §All'agricoltura, con frutta, cereali, olive (produzione di olio), nocciole, noci e uva (vino greco di Tufo DOCG), si affianca l'allevamento di bovini da latte. L'industria opera nel settore delle macchine utensili ed è attivo l'artigianato delle botti.§ Il sabato e la domenica dopo Pasqua si svolge la Festa di Maria Santissima Annunziata: due bambine vestite da angeli e sostenute da cavi d'acciaio sono fatte “volare” attraverso la piazza della basilica fino a una statua della Madonna, cui annunciano cantando la nascita di Cristo.

Media


Non sono presenti media correlati