Questo sito contribuisce alla audience di

Quirini, Giovanni

rimatore veneziano, vissuto tra la fine del sec. XIII e la prima metà del sec. XIV. Mercante, è indicato dalla tradizione come amico di Dante, al quale dedicò alcuni sonetti, per incitare Cangrande a divulgare il Paradiso, per difendere il grande poeta dagli astiosi attacchi di Cecco d'Ascoli e, infine, per piangerne la scomparsa. Più che per le sue rime, che esauriscono lo stilnovismo in un elegante esercizio letterario, Quirini è ricordato per aver diffuso nel Veneto la conoscenza di Dante.

Media


Non sono presenti media correlati