Questo sito contribuisce alla audience di

Ròcca Santo Stéfano

comune in provincia di Roma (66 km), 664 m s.m., 9,71 km², 1009 ab. (roccatani), patrono: santo Stefano (3 agosto).

Centro nell'alta valle del fiume Aniene. Le origini risalgono al Medioevo, quando l'abitato si formò attorno alla chiesa di Santo Stefano; fu poi fortificato con una rocca. Appartenne a lungo all'abbazia di Subiaco, tranne un periodo (sec. XVII), quando fu possesso dei Colonna.§ L'abitato conserva la parrocchiale dell'Assunta, costruzione della tarda età barocca, con arredi pregiati e una tela di scuola umbra del sec. XVI; di fronte è una casa-torre medievale. Si segnalano inoltre la cinquecentesca chiesa di Santo Stefano, con affreschi dell'epoca, e, nei dintorni, il convento di San Francesco (sec. XIII). § L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, olivo e vite), sull'allevamento, sull'artigianato (edilizia e maglifici) e sullo sfruttamento dei boschi (castagne, funghi e legname).

Media


Non sono presenti media correlati