Questo sito contribuisce alla audience di

Ragusa Moléti, Giròlamo

narratore, poeta e studioso di folclore italiano (Palermo 1851-1917). Fu autore di versi di imitazione carducciana (Odi, 1889) e di prose veristiche verghiane (i bozzetti Aloe, 1878; il romanzo Il signor di Macqueda, 1881), ma il suo nome è soprattutto legato a studi sulla poesia popolare e sulle tradizioni siciliane sotto l'influenza di Pitrè. Notevoli i saggi: G. Pitrè e le tradizioni popolari (1884), Poesie dei popoli selvaggi e poco civili (1892), I proverbi dei popoli barbari (1893), La poesia dei selvaggi (1896). Ha tradotto (1884) i Poemetti in prosa di C. Baudelaire.

Media


Non sono presenti media correlati