Questo sito contribuisce alla audience di

Riccardo I (conte di Aversa e principe di Capua)

Drengot, conte di Aversa e principe di Capua (m. 1078). Figlio di Asclettino, conte di Acerenza, uno dei fratelli di Rainulfo Drengot; ereditata la contea di Aversa (1049), con la destrezza dello zio nel mutare alleati, seppe continuarne l'opera di potenziamento dello Stato e fare di Aversa un fiorente centro economico e un punto di incontro dei mercenarinormanni. Legato d'amicizia agli Altavilla, combatté con Roberto il Guiscardo a Civitate (1053) e con lui partecipò al Concilio di Melfi (1059), dove il papa Niccolò II legittimò con l'investitura la sua occupazione del principato di Capua in cambio del giuramento di fedeltà alla Chiesa e di aiuti contro le fazioni romane. Lo scarso rispetto dei patti e le conquiste verso l'Abruzzo e la Sabina lo misero in urto con la Chiesa, ma si riconciliò con Gregorio VII. Gli succedette il figlio Giordano I.

Media


Non sono presenti media correlati