Questo sito contribuisce alla audience di

Rohlfs, Christian

pittore e disegnatore tedesco (Niendorf 1849-Hagen 1938). Frequentò la Scuola d'Arte di Weimar, dove poi insegnò e dove conobbe H. Van de Velde che lo orientò verso la pittura impressionista. Trasferitosi a Hagen per insegnare alla scuola Folkwang, si accostò all'opera di Cézanne, Gauguin, Van Gogh, Seurat e Signac, e si dedicò al paesaggio adottando una pennellata densa ma luminosa, ricca di vibrazioni cromatiche (Cimitero a Geemerode, 1890; Erfurt, Stadtgeschichtliches Museum). In seguito si accostò allo stile espressionista, come testimoniano una serie di tempere rappresentanti città medievali, dove la linea si fa più marcata ed evidente (Chiesa a Soest, 1918, Mannheim, Kunsthalle), e soprattutto le xilografie, che costituiscono gli esiti più notevoli dell'attività artistica di Rohlfs (La morte e il bambino; Ritorno del figliol prodigo).

Media


Non sono presenti media correlati