Questo sito contribuisce alla audience di

Saint-Denis (Valle d'Aosta)

comune della Valle d'Aosta (23 km da Aosta), 809 m s.m., 11,32 km², 342 ab. (saint-denisots), patrono: san Dionigi (9 ottobre).

Centro situato sul versante sinistro della Dora Baltea, poco a monte di Châtillon. Nel Medioevo fu sotto la giurisdizione della famiglia di Cly, ramo degli Challant. Nella seconda metà del sec. XIV passò sotto il dominio di Amedeo VI di Savoia e poi di altri signori locali. § La parrocchiale di San Dionigi si presenta nella ricostruzione del 1775 e solo il campanile conserva le forme dell'originaria struttura quattrocentesca. Su uno sperone roccioso sorgono le rovine del castello di Cly: la costruzione risale al sec. XIII, ma probabilmente si innestava su un edificio preesistente di cui non rimane alcuna traccia. § L'economia si basa sull'agricoltura (in cui spicca la produzione di uva per il moscato chambave), l'allevamento bovino, cui si collega una vivace produzione lattiero-caseario (burro, fontina), e l'attività estrattiva (marmo verde). È centro di turismo escursionistico e naturalistico, in particolare al lago di Lozon e sul monte Barbeston.